logo pietramelara
Seguici su facebookgoogle

Gentilissimi tutti,
ogni cittadino è alla base dell’idea stessa di Protezione Civile. Il suo buon comportamento è il primo passo nell’attività di prevenzione, di primo soccorso e di informazione nell’ambito delle emergenze di vario tipo.
La costruzione di un sistema organizzato che preesista all’evento emergenziale è l’essenza stessa del piano, il cui scopo è quello di programmare i sistemi per difendere l’incolumità delle persone, dei beni e dell’ambiente.
Allo scopo di arricchire la conoscenza di ogni cittadino presentiamo questo libretto, di facile lettura, che auspichiamo possa essere un valido aiuto per affrontare con maggiore consapevolezza le situazioni di emergenza.
Dalla posizione di vertice che la legge riserva alla responsabilità diretta del Sindaco non è facile garantire la coesistenza della molteplicità di riferimenti tecnici e organizzativi, operativi e gestionali, nelle diverse componenti e il coordinamento fra di loro, secondo strategie scientifiche, allo scopo di fronteggiare al meglio gli eventi: per farlo non si può prescindere dall’informazione, elemento essenziale della prevenzione, che non può restare riservato agli operatori pubblici ma deve
rivolgersi a tutti i cittadini.
Attraverso questo opuscolo ci proponiamo, appunto, di innalzare il livello di conoscenza, dare concretezza alla citata regola della “prevenzione” per definire un più ampio processo che si sviluppa in tre momenti fondamentali: la valutazione dei rischi, l’individuazione dei sistemi di sicurezza e, primo fra tutti, appunto, l’informazione.
Tutti sappiano, dunque, cosa fare in caso di evento.
In questo lavoro è stato fondamentale il ruolo del nostro gioiello più prezioso, il Nucleo Comunale di Protezione civile, che abbiamo completamente rinnovato, formato e motivato.
Abbiamo istituito inoltre il Comitato Comunale di Protezione civile composto da professionisti locali perché possa essere più forte l’azione di prevenzione e sia costantemente aperta al contributo di conoscenze specifiche e di esperienze operative maturate nel tempo.
Allo stesso tempo gli operatori potranno avere a disposizione un documento “ufficiale” che sia da guida nelle difficili attività di soccorso e di aiuto alla popolazione.
L’esperienza di P.C. ha suggerito di integrare quanto previsto dalla normativa per riempire alcuni vuoti di operatività e per dare aderenza alle diverse realtà locali e specifiche, con lo scopo di non limitare la funzione di questo lavoro alla sola gestione dell’emergenza, ma per affiancare ad essa un’azione di sensibilizzazione per formare una nuova cultura di protezione civile.
Si tratta di un lavoro complesso che vuole diventare anche un fattore di crescita della Comunità, che richiede, inevitabilmente, il coinvolgimento diretto della popolazione, delle scuole e degli operatori.

IL SINDACO

Avv. Pasquale Di Fruscio

OPUSCOLO INFORMATIVO

 

PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

Il Piano Comunale di Protezione Civile costituisce lo strumento fondamentale a disposizione del Sindaco per l’esercizio delle attività di Protezione Civile sul proprio territorio.

Attraverso esso l’Amministrazione Comunale si prefigge di prevenire e gestire le emergenze derivanti da calamità che possono verificarsi nel territorio comunale.

Rappresenta la base per la gestione delle funzioni di soccorso e di superamento dell’emergenza, contenendo infatti le istruzioni e le procedure per affrontare con efficacia ed efficienza le emergenze a livello locale prevedendo anche un’analisi complessiva del territorio e l’individuazione preventiva delle aree, delle caratteristiche ambientali e dei contesti antropici che possono generare situazioni di rischio o subirne le conseguenze, consentendo quindi di espletare le altre funzioni di Protezione Civile, ossia la previsione e la prevenzione. Si tratta a tutti gli effetti di un’analisi ambientale a supporto della pianificazione territoriale comunale, che può fornire all’Amministrazione Comunale anche preziosi elementi di valutazione nella pianificazione urbanistica, nella progettazione di infrastrutture di trasporto, negli indirizzi di trasformazione e valorizzazione del territorio, nell’organizzazione generale dell’Amministrazione stessa. Gli obiettivi principali del Piano sono:

1. Individuare i principali rischi e criticità presenti all’interno del territorio comunale;

2. Proporre misure di prevenzioni dei rischi individuati e mitigazione dei danni da essi derivanti;

3. Stabilire le procedure per la gestione dell’emergenza attraverso il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) e i referenti a cui sono assegnate le responsabilità delle funzioni necessarie ad assicurare, nei vari aspetti, l’efficienza del Piano Comunale e la gestione di ogni singola funzione negli interventi di emergenza;

4. Individuare le Aree di Protezione Civile dedicate alla popolazione cioè le Aree di Attesa e le Aree di Ricovero ed ai soccorritori le Aree di Ammassamento

IL SINDACO

Avv. Pasquale Di Fruscio
 
Clicca sul link per l'opuscolo informativo  Opuscolo Informativo Piano Di Emergenza

Moduli Area Tecnica

Modelli per edilizia privata

Decreto n.19 del 22/06/2017 (C.I.L.A. – C.I.L. – C.F.L. – Super S.C.I.A. – S.C.I.A. – S.C.A.)
Decreto n.119 del 16/10/2017 per richiesta permesso di costruire
Richiesta Permesso Di Costruire


Modelli agibilità

S.c.a. Agibilità

Moduli Demografici

Autocertificazione Del Titolo Di Studio
Autocertificazione Di Residenza
Dichiarazione Di Residenza
Dichiarazione Sostituiva Atto Di Notorietà 1
Dichiarazione Sostitutiva Atto Di Notorietà 2
Dichiarazione Sostitutiva Di Certificazione Della Residenza E Dello Stato Di Famiglia
Dichiarazione Sotituiva Di Certificazioni

Moduli Suap

Tariffario Diritti di Istruttoria SUAP


Pubblici esercizi
Domanda Di Autorizzazione Per Bar Ristoranti E Altri Esercizi Di Somministrazione Di Alimenti E Bevande In Zone Tutelate 2019
SCIA Per Bar Ristoranti E Altri Esercizi Di Somministrazione Di Alimenti E Bevande In Zone Non Tutelate 2019
Cominicazione cessata attività
Scheda Anagrafica
SCIA sommintrazione a domicilio
Scia somministrazione in aree di servizio e stazioni


Commercio in sede fissa
SCIA Per L Esercizio Di Vicinato 2019
Domanda Di Autorizzazione Per L Esercizio Di Media O Grande Struttura Di Vendita 2019
Domanda medie e grandi strutture
Scia Media Struttura
Scia Grande Struttura
Commercio Ingrosso
Anagrafica
Mercato Area Privata
Merce Ingombrante
Subingresso


Forme speciali di vendita al dettaglio
Apparecchi Automatici
SCIA per l’ esercizio di vendita per corrispondenza televisione a altri sistemi di comunicazione compreso il commercio On Line 2019
SCIA Domicilio Consumatori
SCIA Spacci Interni


Circoli
Domanda di autorizzazione per l’ esercizio di somministrazione di alimenti e bevande all’ interno di associazioni e circoli non aderenti
SCIA per l’ esercizio di somministrazione di alimenti e bevande all’ interno di associazioni e circoli aderenti
SCIA giochi leciti circoli senza somministrazione


Polizia Amministrativa
Agenzia Affari
Facchinaggio
SCIA Somministrazione alimenti e bevande durante manifestazioni locali


Artigiani
SCIA autorimessa
Scia autoriparatore
SCIA per l’esercizio dell’attività di pulizie disinfezione disinfestazione di derattizzazione e di sanificazione 2019
SCIA Panificio
SCIA Lavanderia
SCIA per l’esercizio dell’attività di acconciatore e/o estetista 2019
Scheda anagrafica
Cessazione attività
Subingresso


Strutture ricettive

SCIA per strutture ricettive alberghiere
SCIA per strutture ricettive extra-alberghiere
SCIA per strutture ricettive all’aria aperta


Carburanti

SCIA trasferimento titolarità impianto
SCIA modifica impianto

EasyCookieInfo